Lingua straniera

     

a)     a)     Finalità formative

L’obiettivo primario delle finalità formative, è fornire agli alunni gli strumenti necessari allo sviluppo armonico delle capacità intellettive, nonché maggiori abilità espressive tali da agevolare il loro inserimento nella società adulta e nel mondo del lavoro. A tal fine si insisterà sull'acquisizione di un metodo di studio adeguato, teso a sviluppare le capacità di rielaborazione personale, di analisi e sintesi, non solo in campo strettamente scolastico, ma applicabili a livello generale nelle esperienze quotidiane.

 

b)     b)     Obiettivi didattici biennio

 

Per quanto riguarda le finalità didattiche possiamo definire come obiettivi formativi del biennio, da raggiungere in modo completo alla fine del secondo anno, in modo parziale alla fine del primo:

·         ·         comprendere la lingua orale d'uso quotidiano a livello elementare, cogliendo la situazione e l'argomento del discorso;

·         ·         esprimersi oralmente su argomenti di carattere quotidiano a livello elementare, in modo appropriato, adeguato al contesto ed alla situazione, pur se non sempre corretto dal punto di vista formale;

·         ·         saper leggere diversi tipi di testo di livello elementare, cogliendone le principali informazioni a seconda dello scopo prefissato;

·         ·         produrre brevi testi scritti di carattere quotidiano (semplici dialoghi, lettere, messaggi, brevi resoconti, risposte a domande), adeguati al contesto e alla situazione, pur se non sempre corretti dal punto di vista formale.

 

Obiettivi didattici triennio

 

Sono obiettivi formativi del triennio:

·       ·       rinforzare le conoscenze acquisite, imparando a comunicare sia nello scritto, sia nell’orale in modo adeguato a situazioni via via più complesse con maggiore correttezza formale e con un bagaglio lessicale più ampio;

·       ·       individuare il senso globale di messaggi dei mass-media (radio, cinema,TV) opportunamente selezionati su argomenti di interesse generale;

·       ·       comprendere il testo e lo scopo di testi scritti per usi diversi;

·       ·       comprendere ed interpretare testi letterari, acquisendo consapevolezza delle caratteristiche dei vari generi;

·       ·       conoscere alcuni tra i più importanti  o rappresentativi autori della letteratura straniera, opportunamente collocati nel loro contesto storico e letterario;

·       ·       acquisire un metodo di  studio  adeguato ed autonomo.

 

c) Metodi e strumenti di valutazione

 

Nel biennio vengono verificate le conoscenze linguistiche che si esprimono nelle quattro abilità: ascoltare, leggere, parlare e scrivere. Le prove scritte comprendono tests strutturali, dialoghi, riassunti, piccole composizioni, lettere, dettati. La  verifica orale valuta la ricchezza e correttezza lessicale, la pronuncia e la scorrevolezza, la comprensione orale e la corretta utilizzazione delle strutture grammaticali.

Nel triennio, per quanto riguarda le prove orali, peso determinante ha la valutazione dei contenuti culturali e della capacità di sintetizzare e rielaborare gli stessi. Le prove scritte comprendono composizioni, lettere, traduzioni dalla lingua straniera e viceversa, riassunti, esercizi di comprensione di brani, questionari, test.